Logo ASEE

ARCHIVIO STORICO DELLE ECONOMISTE E DEGLI ECONOMISTI

Guida archivistica alle carte e alle corrispondenze degli economisti italiani


ARCHIVIO STORICO DELLE ECONOMISTE E DEGLI ECONOMISTI


Bagiotti Tullio

Castione Andevenno (Sondrio) 1921 - Milano 1983
Wikidata https://www.wikidata.org/wiki/Q59532072



A Tullio Bagiotti sono associati 2 documenti nel sito ASEE:

ISTITUTO Archivio storico della Banca d'Italia
FONDO Fondo "Banca d'Italia" - Sottofondo "Direttorio Einaudi"
FASCICOLO 1947
(2 documenti)



Nessun documento disponibile per questa tipologia


Articolo Bagiotti, T. (1971), "I quattro momenti del lavoro scientifico di Marco Fanno", in: D. Demarco (a cura di), Caratteristiche e prospettive dello sviluppo economico italiano. Atti della VII RSA della SIE, Milano, Giuffrè, pp. 179-196.

Link: https://www.sie-asee.it/repo/a6033af917013866f.pdf

Articolo Bagiotti, T. (1975), "Gli effetti negativi dello sviluppo nel pensiero degli economisti", in: Economia ed ecologia. Atti della XIV RSA della SIE, Giuffrè, pp. 49-69.

Link: https://www.sie-asee.it/repo/1abf222a4f9a6aad3.pdf

Documento Corrispondenza: Pasquale Jannaccone a Tullio Bagiotti (18-07-1947)

Lettera di Pasquale Jannaccone a Tullio Bagiotti, allievo di De Maria, riguardo la pubblicazione nella collezione UTET di una traduzione dell'opera di Gossen. Jannaccone comunica a Bagiotti che Einaudi aveva intrapreso qualche anno prima la traduzione dell'opera di Gossen per pubblicarla nella "Collezione di scritti inediti o rari di Economisti" [Sull'argomento si veda anche la lettera del 30.07.1947 di De Maria, sintetizzata in questo fascicolo ASE, NDR].

Scheda del documento  

Documento Corrispondenza: Giovanni Demaria al dott. Roffi (Segretario particolare di Einaudi) (30-07-1947)

De Maria scrive al dott. Roffi (Segretario particolare di Einaudi) riguardo l'intenzione di un suo studente, Tullio Bagiotti, di pubblicare la traduzione dell'opera di Gossen. Bagiotti si era rivolto al prof. Jannaccone per pubblicare la traduzione nella collezione UTET. Jannaccone aveva fatto rilevare che Einaudi aveva già incaricato altre persone di questa traduzione. De Maria si rivolge quindi a Roffi chiedendogli di informarsi se Einaudi intende procedere alla pubblicazione o se lascia l'allievo di De Maria libero di pubblicare la propria [Sull'argomento si veda anche la lettera del 18.07.1947 di Jannaccone, sintetizzata in questo fascicolo ASE, NDR].

Scheda del documento  


Nessun documento disponibile per questa tipologia